L’Handbook di Airbag Studio per i nuovi arrivati

Abbiamo scritto un Handbook per i nuovi arrivati in Airbag Studio. E’ una stretta di mano per dare loro il benvenuto e dire “Grazie di essere dei nostri!”.

Le domande da cui tutto è partito sono state: “che tipo di impresa vogliamo creare per chi la vive tutti i giorni e per i nostri clienti? Quali sono i valori che sentiamo nostri, a prescindere dai contesti e dalle trasformazioni? La nostra idea di impresa è solo legata al successo, al profitto, alla tecnologia, o c’è altro?”
Giorno dopo giorno abbiamo cercato le nostre risposte e iniziato un percorso, di cui l’Handbook è solo il primo passo. Buona lettura!

Perché un Handbook? E perché scriverlo ora?

A chi non è capitato che una parola, un libro, una persona gli accendesse dentro una scintilla? A noi è successo quando ci siamo trovati fra le mani due documenti: l’handbook del 2012 della Valve Corporation e il Manifesto del Lavoro Ben Fatto di Vincenzo Moretti.

Handbook

Il Manifesto del Lavoro Ben Fatto di Vincenzo Moretti, nel nostro ufficio!

Leggendoli, abbiamo sentito un “clic”, la bomba era stata innescata. Più che una bomba era, forse, un vecchio ordigno nel nostro cervello, un cimelio rimasto sepolto per un pò dalla terra del quotidiano, ma attivo, eccome se attivo!- che aveva solo ripreso a ticchettare. Da quel momento, un pezzo alla volta, riunione dopo riunione, ci siamo resi conto che stavamo facendo una cosa pazza: stavamo definendo la nostra Cultura d’impresa.

Avevamo poi partecipato a Nobìlita, il primo Festival della cultura del lavoro, preso appunti e messo a fuoco tante cose: per approfondire, leggi il nostro articolo La Sfida delle Catapulte Digitali.

Intanto che la cultura d’impresa non è affatto un concetto fumoso, ma qualcosa che viviamo tutti i giorni: è il lavoro ben fatto, il modo in cui un imprenditore parla con un dipendente, un cliente o un fornitore, la cultura è nel dialogo fra colleghi, persino nelle parole di un dipendente scontento del proprio lavoro -chi non ha assistito almeno una volta ad uno sfogo di un amico? Anche in questo caso, purtroppo, emerge una certa cultura d’impresa, anche se in tutta la sua negatività. A differenza della visione, della missione e della strategia dell’azienda, la cultura è pervasiva, intangibile e appartiene a tutti: la cultura è delle Persone.

Dopo una prima fase di esplorazione e approfondimento sulla nostro modello culturale, è emerso quanto Airbag tragga la propria forza dalle relazioni e dalla fiducia che viene generata. Un orientamento di questo tipo mette al centro di ogni attività le Persone (che siano le risorse interne, i clienti, i partner o gli utenti finali delle app che sviluppiamo). Tutto in Airbag ruota attorno alla soddisfazione e al benessere delle Persone, la tecnologia è il nostro strumento principale.

Costruire insieme e condividere a tutti i livelli aziendali la giusta cultura aiuta catturare l’immaginazione e l’energia delle persone, accendere il loro potenziale – renderle collaborative, più creative e aperte, o magari più caute e ponderate.

Da tutte queste riflessioni sulla nostra Cultura d’impresa (che approfondiremo anche in un altro articolo) è nata la voglia di scrivere l’Handbook. E visto che cresciamo in fretta, abbiamo capito che molti aspetti culturali andavano esplicitati oggi e non rimandati a domani, quindi ci siamo dati da fare per produrre qualcosa che ci rappresentasse nel tempo.

L’Handbook per i nuovi arrivati

Con l’Handbook volevamo scrivere, nero su bianco, che qui ognuno sarà sempre libero di esprimere se stesso e le proprie ambizioni.

Handbook