fbpx

Salute Digitale: Pubblicate le Linee Guida dell’OMS

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), dopo due anni di studi di settore, ha finalmente pubblicato le prime linee guida per fare più chiarezza sugli interventi mondiali in salute digitale. Le linee guida, indirizzate alle agenzie governative e ai professionisti della salute pubblica, delineano 10 raccomandazioni su come utilizzare gli strumenti di salute digitale per supportare i risultati di salute dei pazienti e l’accesso alle cure.

Contenuti delle Linee Guida

salute pubblica

(…) le tecnologie digitali non sono fini a se stesse, sono strumenti fondamentali per promuovere la salute, mantenere il mondo al sicuro e servire i più vulnerabili

Dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’OMS.

Per ognuna delle 10 raccomandazioni, l’OMS fornisce una panoramica delle considerazioni sull’implementazione e i limiti di questi strumenti in base ai vari contesti. Il range di contenuti è molto ampio, si va dalle applicazioni mobile, alle notifiche di nascita, dalla supply chain alla telemedicina. In quest’ultimo caso, comunque, l’OMS ribadisce che la tecnologia dovrebbe integrare, e mai sostituire, il rapporto medico- paziente e/o gli incontri in presenza.

Si palesa, quindi, quale sia stato il motore che ha spinto alla redazione di queste linee guida: aiutare le agenzie governative ad affrontare le delicate sfide di implementazione, come la gestione dei dati, la privacy dei pazienti e la formazione dei dipendenti. Alcuni di questi aspetti, chiaramente, varieranno in base al paese e al sistema sanitario e di welfare.

Non il primo tentativo ma neppure l’ultimo

Anche se questo è il primo vero documento redatto dall’OMS sugli interventi di salute digitale, non si può dire che sia la sua prima incursione in questo dominio. L’organizzazione già da qualche tempo incoraggia gli sviluppatori a registrare progetti rilevanti con l’Atlante della Salute Digitale, una repository sugli investimenti globali in salute digitale.

atlante digitale della salute

L’Oms ha detto che sta attualmente sviluppando una strategia globale per aiutare i paesi a capire come gli strumenti di salute digitale possano supportare un’ampia copertura sanitaria. L’organizzazione prevede di rilasciare la strategia per la salute digitale nel 2020.